Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


ANATOCISMO BANCARIO.

Il termine "ANATOCISMO BANCARIO" sintetizza la pratica bancaria della capitalizzazione periodica degli interessi, ossia quella di trasferire periodicamente in sorte capitale – grazie alla strumentale chiusura trimestrale del conto e sua successiva immediata riapertura - gli interessi di volta in volta maturati e di conteggiare così anche su questi i successivi interessi, lucrando in tal modo interessi su interessi, in violazione del divieto generale imposto dalla legge.

 

> RIMBORSO? ANALISI E CALCOLO

 

È possibile ottenere dalle banche il rimborso per Anatocismo o il riaccredito in conto di detti interessi composti in tutti i rapporti di conto corrente accesi prima del giugno 2000 e, quanto agli interventi prodotti dai conti anticipi (sbf – sconto – anticipo fatture), anche per conti accesi in periodo successivo.

 

 ALTRI USI BANCARI CONTESTABILI

 

Oltre alla illegittima prassi della capitalizzazione periodica unilaterale degli interessi, si può rinvenire, nella gestione del conto corrente bancario, la applicazione di altre clausole contestabili, perché adottate in assenza di corrette e precise previsioni contrattuali, che possono portare alla giusta richiesta di restituzione di somme indebitamente lucrate dalle banche quali:

  • Interessi ultralegali: addebito di interessi calcolati a tasso superiore a quello legale non correttamente pattuito ex art. 1284 cod. civ.
  • Commissioni di massimo scoperto: onere addebitato trimestralmente e calcolato sul massimo utilizzo periodico del credito che si aggiunge agli interessi corrispettivi e a volte viene applicato in assenza di una corretta e indispensabile pattuizione scritta. Anche tali addebiti, qualora ravvisati come indebiti dalla disamina contrattuale, vengono evidenziati e conteggiati dal programma informatico di rielaborazione del conto e formano oggetto di legittima azione di rimborso.
  • Spese per chiusura periodica del conto: onere addebitato trimestralmente per la fittizia chiusura del conto funzionale alla illegittima capitalizzazione degli interessi. Le somme relative ad essi non sono affatto trascurabili, specie se si considerano i tanti anni trascorsi, gli alti tassi allora applicati e la incidenza di tali oneri sull’effetto moltiplicatore della capitalizzazione periodica. Per approfondire l'argomento visita il sito del Delitto di Usura http://www.delittodiusura.it

anatocismo-bancario-1480673393b.html