Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Dossier Carichieti, pignorati 25 milioni al re delle cliniche

Dalla scalata fallita a Villa Pini al dossier di Bankitalia. Carmine De Nicola, l’imprenditore della sanità e delle scuole private, che due anni fa offrì 31 milioni di euro per mettere le mani sulla clinica privata del crac Angelini, è finito nella black list del rapporto-Visco, il governatore di palazzo Koch che ha commissariato Carichieti. Parte da lontano la parabola del professor De Nicola. Comincia nel 2004 quando, nello studio di un notaio pescarese, firma un atto che toglie dai guai economici nientemeno che l’ex arcivescovo di Pescara, Francesco Cuccarese, e finisce nell’agosto del 2014 sul tavolo di un giudice del tribunale di Chieti. Nell’arco di dieci anni, Carichieti gli finanzia una lunga serie di operazioni: dall’acquisto del Sund Hotel a Montelsivano, all’affare delle cliniche private marchigiane, fino alla scalata a Villa Pini. Ma Visco non fa sconti né a lui né a Carichieti. E scrive nel suo rapporto: «Il processo del credito evidenzia persistenti lacune nella gestione dei principali clienti». Seguono i nomi dei big, di Chieti e Pescara, che hanno avuto fidi a go go. Finché si arriva alla frase: «I rapporti con il gruppo De Nicola non sono stati riesaminati nonostante i reiterati inadempimenti intervenuti successivamente alla rimodulazione delle linee di credito e l’incapienza delle garanzie acquisite».............

http://ilcentro.gelocal.it/chieti/cronaca/2014/09/25/news/dossier-carichieti-pignorati-25-milioni-al-re-delle-cliniche-1.9995828


dossier-carichieti-pignorati-25-milioni-al-re-delle-cliniche----delittodiusurait-1412068882b.html