Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


FACEBOOK CORTEGGIA BANCHE USA.

L’indiscrezione del Wall Street Journal lascia intravedere una possibile partnership fra Facebook e i colossi del credito americani, e mette le ali ai titoli del social media che arrivano a guadagnare a Wall Street più del 3 per cento. L’iniziativa, se confermata, mostra ancora di più l’intenzione e gli sforzi di Facebook per affermarsi come piattaforma per la vendita e l’acquisto di beni e servizi. Fra le banche contattate - riporta il Wall Street Journal - ci sarebbero JP Morgan, Wells Fargo, Citigroup e U.S. Bancorp. Uno dei maggiori ostacoli nella fase iniziale delle trattative sarebbe quello della privacy dopo i ripetuti scandali che hanno travolto Facebook, ultimo in ordine temporale quello di Cambridge Analytica. E proprio i timori sulla privacy avrebbero spinto una delle banche a prendere le distanze e abbandonare i contatti preliminari. Intravedendo una nuova ondata di critiche all’orizzonte, Facebook afferma: non è vero che "stiamo chiedendo” i dati sulle transazioni finanziarie. "Non usiamo i dati relativi agli acquisti” effettuati dai clienti di banche o società che emettono carte di credito "a scopi pubblicitari. Non abbiamo nessun rapporto speciale, partnership o contratto con le banche per usare i dati degli acquisti dei loro clienti per pubblicità”....

http://www.opinione.it/economia/2018/08/07/redazione_facebook-banche-usa-messenger-trump-wall-street-journal-ecommerce/


facebook-corteggia-banche-usa-1533820222b.html