Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Il panorama del bail in si arricchisce del nuovo articolo 12 bis del TUB e di altri strumenti di recente introduzione.

Sono esclusi dal bail-in[1] in via di eccezione (d. lgs. n. 180/2015, art. 49 commi 1 e 2) oltre ai "depositi protetti” dal sistema di garanzia dei depositi, i titoli immessi in un deposito a custodia [2], le "passività garantite” (vale a dire i covered bonds, le nuovissime obbligazioni bancarie collateralizzate, i valori costituiti in pegno a favore della banca e, verosimilmente, le operazioni di pronti contro termine [3]), i beni della clientela detenuti in forza di una relazione fiduciaria (cassette di sicurezza, titoli emessi da terzi, tresauries [4], obbligazioni BEI, gestioni separate [5], fondi comuni di investimento [6], ETF [7]), le passività derivanti dalla partecipazione ai sistemi di pagamento con una durata residua inferiore a 7 giorni, le disponibilità detenute in regime di separazione patrimoniale ed i debiti "privilegiati” (dipendenti, fisco, enti previdenziali, fornitori se privilegiati dalla normativa fallimentare quali i conti speciali ex art. 111 ter legge fallimentare) [8]. E’ chiaro che più opereranno le citate eccezioni più sarà ampio il sacrificio di chi è sottoposto al bail-in.....

http://www.dirittobancario.it/approfondimenti/crisi-bancarie/il-panorama-del-bail-si-arricchisce-del-nuovo-articolo-12-bis-del-tub-attesa-delle-norme


il-panorama-del-bail-in-si-arricchisce-del-nuovo-articolo-12-bis-del-tub-e-di-altri-strumenti-di-recente-introduzione-1528369438b.html