Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Popolare Vicenza, Unicredit, Banca Etruria e non solo, come si è mossa Maria Elena Boschi?.

Se siano una delizia non è noto. Di sicuro sono una croce. Le banche, o meglio il rapporto con alcune di loro, hanno segnato in maniera inequivocabile il percorso di Maria Elena Boschi a Palazzo Chigi, prima in veste di ministra delle Riforme ora in quella di sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio. A suggellare anni di polemiche, di accuse incrociate e di interviste al vetriolo – senza dimenticare la mozione di sfiducia individuale nel 2015 – ci ha pensato Ferruccio de Bortoli con il suo "Poteri forti (o quasi)”. L’ex direttore del Corriere della sera rivela che "l’allora ministra delle Riforme, nel 2015, non ebbe problemi a rivolgersi direttamente all’amministratore delegato di Unicredit. Maria Elena Boschi chiese quindi a Federico Ghizzoni di valutare una possibile acquisizione di Banca Etruria. La domanda era inusuale da parte di un membro del governo all’amministratore delegato di una banca quotata. Ghizzoni, comunque, incaricò un suo collaboratore di fare le opportune valutazioni patrimoniali, poi decise di lasciar perdere”. Neppure 70 parole che hanno scatenato un putiferio....

http://formiche.net/blog/2017/07/17/le-passioni-bancarie-di-maria-elena-boschi/


popolare-vicenza-unicredit-banca-etruria-e-non-solo-come-si--mossa-maria-elena-boschi-1500388569b.html