Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Salvataggi banche, l'Italia recepisce la direttiva Ue tralasciando la trasparenza.

Il recepimento della controversa direttiva Ue sul salvataggio delle banche, quella che istituisce a partire dal 1 gennaio 2016 il meccanismo del cosiddetto bail-in che farà pagare il dissesto anche ai correntisti, rischia di trasformarsi in un provvedimento ancora più penalizzante per i risparmiatori. Il perché è presto detto: la direttiva Ue cerca di controbilanciare l’enorme potere discrezionale di cui gode il cosiddetto Comitato di risoluzione unico (cioè l’organismo europeo che deve attivarsi e intervenire nella gestione e risoluzione delle maggiori crisi bancarie) con un grande sforzo di trasparenza nei confronti degli azionisti e dei creditori della banca in dissesto. La direttiva stabilisce infatti che per tutelare i diritti di azionisti e creditori "è opportuno stabilireobblighi chiari riguardo alla valutazione delle attività e delle passività dell’ente oggetto a risoluzione”, valutazione che deve essere equa e realistica e che andrebbe effettuata prima di svolgere qualsiasi azione di risoluzione, anche per consentire la sua impugnazione. Non solo, la direttiva stabilisce anche un raffronto ex post "fra il trattamento effettivamente ricevuto da azionisti e creditori e quello che sarebbe stato riservato loro in una procedura ordinaria di insolvenza”: se risultasse che hanno ricevuto meno "è opportuno sancire il loro diritto a incassare la differenza”. Indirizzi che valgono anche per le autorità di risoluzione nazionali, ma di cui non c’è traccia nelle bozze del decreto legislativo all’esame del consiglio dei ministri, così come non ci...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/09/10/salvataggi-banche-litalia-recepisce-la-direttiva-ue-tralasciando-la-trasparenza/2024924/


salvataggi-banche-l39italia-recepisce-la-direttiva-ue-tralasciando-la-trasparenza-1441977948b.html