Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Scozia, la grande paura delle banche d'affari.

Hanno ben pochi dubbi gli analisti delle grandi banche d'affari sullo scenario che potrebbe risultare nel caso di una vittoria degli "indipendentisti". E non soltanto perché la Scozia si terrebbe i proventi fiscali dall'estrazione delle ingenti risorse petrolifere del mare del Nord. Ma anche per il clima di sfiducia che si verrebbe a creare sulla sterlina e sui titoli di stato britannici. Non per nulla, le due maggiori banche inglesi Lloyds banking e Royal Bank of Scotland hanno fatto sapere la settimana scorsa che si stanno preparando a trasferire la loro sede principale da Edimburgo a Londra nel caso di sconfitta degli unionisti. In un suo report, Rbs - che è posseduta all'80% dal governo britannico - ha scritto che "ci sono una serie di significative incertezze derivanti dal voto referendario scozzese che potrebbe avere un impatto sul rating di credito della banca, e il paesaggio fiscale, monetaria, giuridico e normativo per cui è soggetto". L'uscita dei due colossi del credito potrebbe essere anche una mossa politica, per sostenere il fronte unionista, per fare pressione sugli elettori. Ma è tutta la comunità finanziaria a sostenere le tesi contrarie degli indipendentisti secondo cui grazie ai proventi del petrolio, la Scozia potrebbe ridistribuire ricchezza in modo più equo.......

http://www.repubblica.it/economia/finanza-personale/2014/09/16/news/scozia_la_grande_paura_delle_banche_d_affari_disastro_economico_se_vingono_indipendentisti-95844647/?rss


scozia-la-grande-paura-delle-banche-d39affari---delittodiusurait-1411035171b.html