Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Banche, da Camera via libera al dl di riforma del credito cooperativo.

Way out "stretta", la scelta entro due mesi - E' la principale modifica al testo varato dal governo. Le Banche di credito cooperativo che non vorranno aderire alla holding, con più di 200 milioni di patrimonio netto al 31 dicembre, avranno 60 giorni dalla conversione definitiva del decreto per decidere, da sole o con altre più piccole, di fare istanza a Bankitalia per conferire l'attività bancaria a una Spa. Ottenuto il via libera scatterà il modello della coop che controlla la Spa, dopo il pagamento del 20% del patrimonio netto come tassa straordinaria. Le riserve indivisibili, questo lo scoglio maggiore che è stato superato, restano tali, in capo alla coop, che dovrà comunque cambiare la sua mission sociale. Inserito anche il diritto di recesso dalla holding, per chi volesse uscire in un secondo momento. Alternative rimangono però solo la liquidazione o la trasformazione in Spa, lasciando comunque le riserve...

http://mobile.tgcom24.it/checkexistpage.shtml?%2Fpolitica%2Fbanche-da-camera-via-libera-al-dl-di-riforma-del-credito-cooperativo_2166768-201602a.shtml


banche-da-camera-via-libera-al-dl-di-riforma-del-credito-cooperativo-1458902250b.html