Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Col pallottoliere davanti ad Equitalia.

 L'AQUILA, 6 NOV -Un pallottoliere gigante con cento palle rosse davanti alla sede di Equitalia. Dino Rossi, leader dell'omonima azienda agricola di Ofena (L'Aquila), nonché portavoce del Cospa - un'associazione di allevatori abruzzesi - ha ripreso così la protesta contro la società di riscossione tributi. ''Porto qui davanti questo strumento rudimentale, ma decisamente funzionale - ha spiegato installando il pallottoliere nel parcheggio antistante la sede di via Strinella - che l'ente dovrà utilizzare per fare bene i conti''. L'allevatore, che la scorsa estate si era presentato davanti a Equitalia con trattore, campanacci e rotoballe, denuncia condizioni di difficoltà da parte di tutte le aziende agricole che fanno i conti con la crisi e le difficoltà del post-sisma. Non solo, nel documento diffuso tra giornalisti e passanti, incuriositi dall'insolita protesta, lamenta di aver subìto un pignoramento di 46mila euro. ''Si tratta di atti di pignoramento duplicati - viene spiegato - quando la duplicazione degli atti è vietata per legge. La cosa più grave è che mi è stato bloccato un conto corrente, a tutt'ora bloccato, uno strumento di lavoro, anche in funzione della legge antiriciclaggio. E il conto si può sbloccare solo accettando il rateizzo del debito''.

http://www.ansa.it/abruzzo/notizie/2014/11/06/col-pallottoliere-davanti-ad-equitalia_0979a163-ee0a-4790-858d-9811789fdbab.html


col-pallottoliere-davanti-ad-equitalia-1415608195b.html