Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Sequestro preventivo dell’immobile di proprietà della vittima di usura già soggetto ad asta giudiziaria.

Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Torino, 30 gennaio 2015

 Silvestro Dell’Arte

Usura – Asta giudiziaria – Procedura esecutiva immobiliare – Misure cautelari – Sequestro preventivo – Periculum in mora

Nell’ambito di un procedimento penale per usura ex artt. 644 comma 1 e 81 cpv c.p, aggravato dalle circostanze di cui ai numeri 1, 2 e 4 dell’art. 644 comma 5 c.p., a carico di soggetto esercente attività bancaria, sussiste il periculum in mora e, dunque, l’assoluta urgenza di disporre il sequestro preventivo ex artt. 321 e ss. c.p.p, dell’immobile di proprietà della vittima di usura, destinato ad abitazione e sottoposto a procedura esecutiva immobiliare, al fine di bloccarne l’imminente vendita all’asta e di impedire l’apprensione dello stesso. In caso contrario, la vendita all’asta del suddetto immobile, in pendenza dell’accertamento del reato di usura e delle connesse responsabilità, inevitabilmente determinerebbe, con la spoliazione delle vittime, l’aggravamento e la protrazione delle conseguenze dannose del reato ascritto all’agente.........................

http://www.dirittobancario.it/giurisprudenza/esecuzioni-e-pignoramenti/sequestro-preventivo-immobile-proprieta-vittima-usura-gia-soggetto-ad-asta-giudiziaria


sequestro-preventivo-dellimmobile-di-propriet-della-vittima-di-usura-gi-soggetto-ad-asta-giudiziaria-1423218540b.html