Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Milano, uccide figlio 16enne e si suicida. Nel 2005 accoltellò a morte un uomo

Il cadavere è sdraiato sul letto. Il coltello, stretto tra le mani, è ancora conficcato in gola. A terra, il corpo del figlio Billy, 16 anni, sventrato con oltre dieci fendenti. Il sangue tutt’intorno. E’ questo il fermo immagine finale del massacro avvenuto all’alba di domenica mattina nell’appartamento al quarto piano di una palazzina popolare di largo Camillo Caccia Dominioni, zona Ripamonti, confine meridionale di Milano. A realizzarlo è stato Rowell Alvarez, che si è poi tolto la vita. Ma la carneficina che il 43enne filippino – pregiudicato per omicidio – aveva pianificato si è compiuta solo per metà, perché la figlia Jeane di 20 anni e la moglie Jesusa Coronel di 49, anche se ferite gravemente, sono riuscite a sfuggirgli e a rimanere vive. Proprio contro la madre dei suoi figli, Alvarez ha messo in scena il primo atto del suo delirio, a cui la polizia non può ancora dare una spiegazione...http://http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/18/milano-uccide-figlio-16enne-e-si-suicida-nel-2005-accoltello-a-morte-un-uomo/1159635/


milano-uccide-figlio-16enne-e-si-suicida-nel-2005-accoltell-a-morte-un-uomo---delittodiusurait-1413723431b.html