Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


“Mio marito si è suicidato per colpa dello stalking bancario”

Laura Schiavo è rimasta vedova a 41 anni perché suo marito non ce l’ha fatta. Era troppa la pressione che Dario Casotto ha subito per mesi dall’agenzia di recupero crediti della sua banca e il 13 giugno 2014 si è suicidato.

"Dall’agenzia di recupero crediti chiamavano in continuazione e ci minacciavano di portarci via la casa e che avrebbero fatto pagare tutto ai nostri figli”, racconta al Giornale.it la signora Schiavo i cui debiti ammontano, in totale, a 44mila euro. Erano in arretrato col pagamento di alcune rate del mutuo della prima casa, oltre a 20mila euro di prestito chiesto per aprire un negozio di sigarette elettroniche. Attività che, purtroppo, è durata solo 5 mesi e, poi, lei e il marito hanno provato con un’enoteca wine-bar. "Tutto era intestato a mio marito e, quindi, io ho perso tutto”, spiega la vedova che abita in provincia di Padova. Non c’è stato nulla da fare, per l’agenzia il signor Casotto doveva pagare quanto prima e glielo hanno ricordato spesso...

http://www.imolaoggi.it/2016/09/26/mio-marito-si-e-suicidato-per-colpa-dello-stalking-bancario/


mio-marito-si--suicidato-per-colpa-dello-stalking-bancario-1474973108b.html