Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Roma. Vigilante si suicida nella metro: aveva paura di perdere il lavoro.

«Se perdo il lavoro è la fine, sono disperato». Lo aveva confidato ai colleghi il giorno prima di uccidersi. Un colpo di pistola sotto il mento, un rivolo di sangue che scorre sotto la porta dei bagni della stazione della metro A Barberini. Ivan de Vitis, 42 anni, guardia giurata presso la Città di Roma Metronotte cooperativa, si è tolto la vita domenica mattina alle 6 sparandosi un colpo che gli ha trapassato il cranio. A scoprire il corpo una operatrice dell'Atac che ha visto sangue uscire dalla porta dei bagni privati usati dai vigilantes. Sul posto gli agenti del commissariato Castro Pretorio e i vigili del Fuoco che hanno sfondato la porta. La guardia giurata ha lasciato due lettere: una indirizzata al fratello, l'altra era in tasca. Ivan era disperato per la situazione lavorativa......

http://www.ilmattino.it/PRIMOPIANO/CRONACA/inchiesta-mafia-vigilante-spara-suicidio-roma/notizie/1042621.shtml


roma-vigilante-si-suicida-nella-metro-aveva-paura-di-perdere-il-lavoro-1417958554b.html