Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Spara a moglie e figlio, poi si suicida. Solo lei sopravvive.

Offanengo, 13 giugno 2015 - Una donna coperta di sangue esce barcollando di casa. «Mio marito mi ha sparato, aiutatemi», trova la forza di gridare prima di accasciarsi, ma quel grido non può fermare la furia omicida dell’uomo. Offanengo, a un passo da Crema, ma già immersa nella campagna. Una villa di periferia color ocra al 59c di via Circonvallazione sud. Villa Fabiola, il nome della donna ferita, dove la famiglia viveva da cinque anni. Sono le 8.20. Francesco Pea, 52 anni, di origini pavesi, commerciante di caffè e titolare con un fratello di una ditta di noleggio di videopoker per bar, impugna un revolver calibro 38 e inizia una strage che concluderà dandosi la morte. Il primo obiettivo è la moglie: due colpi per Fabiola Provana, 49 anni, l’unica che sopravviveràall’eccidio familiare..............

http://www.ilgiorno.it/cremona/omicidio-suicidio-offanengo-1.1053327


spara-a-moglie-e-figlio-poi-si-suicida-solo-lei-sopravvive-1434181863b.html