Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Tutela Bitcoin.

A rendere la tutela dell’investitore ancora più complicata si aggiunga la frequente difficoltà ad individuare il soggetto intermediario nonché il territorio e la giurisdizione di riferimento, dove poter adire – in caso, un tribunale – a tutela dei propri interessi ove lesi.

Atteso lo stato dell’arte, al momento non ci sono ricette pronte a prevenire i "mali” delle criptovalute né tanto meno a curarli, pur tuttavia è possibile fissare dei principi che l’investitore intenzionato ad investire in criptovalute attraverso portali o cambia valuta, i così detti exchanger, deve seguire.

Qualche criterio ci viene fornito dall’unica sentenza italiana e da alcune delibere Consob che ci aiutano a comprendere quando ci possa essere una competenza delle autorità italiane ad intervenire e quali strumenti legali azionare.

Quali tutele per chi investe in bitcoin

 Il dibattito sulla natura giuridica delle criptovalute è cruciale dal momento che proprio da essa dipende il grado e la tipologia di tutela degli investitori. Si tratta di monete o di strumenti/prodotti finanziari? Come si possono configurare le attività rese dai portali che offrono investimenti su criptovalute? Gli orientamenti nazionali vanno dai più radicali ai più possibilisti ma oscillano tutti sul principio che finchè non esisteranno norme definite e certe la valutazione sulla natura delle criptovalute deve essere fatta caso per caso. Sicuramente la moneta virtuale non va confusa con la moneta elettronica, disciplinata a livello comunitario dalla Direttiva 2009/110/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio il 16 settembre 2009.

Il punto di collisione fra Bitcoin e normative nazionali è nella loro assimilazione a strumenti finanziari come un’azione o un’obbligazione con connessi diritti. Ad esempio la restituzione dell’obbligazione o una remunerazione in termini di revenue sharing o profit sharing (in bitcoin o in utilizzo del servizio) o addirittura con una partecipazione societaria che si esprime con un diritto di voto in organi societari.

Iscriviti gratuitamente al nostro gruppo Come tutelarli nel mondo dei bitcoin

https://www.facebook.com/groups/1854288814602458/

oppure scrivici a info@delittodiusura.it