Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Conto corrente: nullità delle clausole contrattuali e azione di accertamento negativo promossa prima della chiusura del conto.

Con la sentenza n. 4789 del 2 luglio 2015, il Tribunale di Torino ha riconosciuto il diritto del correntista allo storno delle annotazioni indebite (con il conseguente ricalcolo dei rapporti di dare-avere) anche prima della chiusura del rapporto di conto corrente. Nel caso di specie, una s.r.l. unipersonale ha convenuto in giudizio l’istituto di credito presso il quale è titolare di un conto corrente (passato a sofferenza) al fine di fare accertare la nullità e l’inefficacia delle «condizioni generali di contratto relative alla determinazione degli interessi debitori (interessi "uso piazza” e ultralegali non pattuiti per iscritto)», della «capitalizzazione trimestrale degli interessi debitori», delle «c.m.s. applicate», degli «interessi usurari applicati». Per l’effetto, detta società ha chiesto la «ridetermina[zione] del saldo contabile del c/c e l’esatto dare-avere tra le parti, con eliminazione di interessi uso piazza, ultralegali, anatocistici e usurari, c.s.m. e differenze di valuta e la condanna della banca a corrispondere la differenza a credito», nonché la condanna della banca medesima al risarcimento del danno da illegittima segnalazione in Centrale rischi.....

http://www.dirittobancario.it/giurisprudenza/apertura-di-credito/conto-corrente-nullita-clausole-contrattuali-e-azione-accertamento-negativo


conto-corrente-nullit-delle-clausole-contrattuali-e-azione-di-accertamento-negativo-promossa-prima-della-chiusura-del-conto-1436965658b.html