Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


DEFINZIONE ANATOCISMO.

Art. 120 TUB comma 2

"Il CICR stabilisce modalità e criteri per la produzione di interessi nelle operazioni poste in essere nell’esercizio dell’attività bancaria, prevedendo in ogni caso che:

a) nelle operazioni in conto corrente sia assicurata, nei confronti della clientela, la stessa periodicità nel conteggio degli interessi sia debitori sia creditori;

b) gli interessi periodicamente capitalizzati (contabilizzati) non possano produrre interessi ulteriori che, nelle successive operazioni di capitalizzazione, sono calcolati esclusivamente sulla sorte capitale."

Per anatocismo si intende infatti la prassi, di operare la capitalizzazione periodica degli interessi, ossia quella di trasferire periodicamente in aumento del capitale gli interessi di volta in volta maturati e di conteggiare così anche su questi i successivi interessi.

ANATOCISMO: LO SPARTIACQUE DEL 2000

Nell’agosto del 1999 è intervenuto il Legislatore, affidando al CICR (Comitato Interministeriale per il Credito ed il Risparmio) il compito di disegnare le linee guida ed i criteri cui le banche avrebbero dovuto attenersi in tema di anatocismo, e fissando comunque il principio che nelle operazioni in conto corrente deve essere "assicurata nei confronti della clientela la stessa periodicità nel conteggio degli interessi sia debitori che creditori”.

 

Il CICR, con delibera del 09.02.2000 recepiva tale indicazione e stabiliva che le clausole di capitalizzazione degli interessi, previste nei contratti di conto corrente di futura stipulazione, fossero valide a condizione che:

  • Prevedessero la stessa periodicità per il calcolo degli interessi creditori e debitori;

  • Fossero specificamente approvate per iscritto dal cliente.

Per i contratti di conto corrente già in essere alla data di entrata in vigore della Delibera CICR, l’art. 7 del provvedimento stabiliva che le condizioni dovessero essere adeguate alle nuove disposizioni entro il 30 giugno 2000 ed i relativi effetti si sarebbero dovuti produrre dal 1° luglio 2000.

Di tali nuove condizioni deve essere fornita opportuna notizia per iscritto alla clientela (dandone prova certa ndr) alla prima occasione utile, e, comunque, entro il 30/12/00. La generalità delle banche ha provveduto ad effettuare l’adeguamento della periodicità trimestrale degli interessi a credito e a debito, per tutti i rapporti di conto corrente in essere, limitandosi alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e alla comunicazione nell’estratto conto.

 


definzione-anatocismo-1474376466b.html