Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Mutui e finanziamenti usurari.

La Corte di Cassazione, Sez. I, con l’epocale sentenza contro l’usura bancaria del 9 gennaio 2013 n. 350, ha sancito due principi importantissimi e nuovi a favore dei clienti delle banche (ma anche delle finanziarie):

1) i mutui (o i finanziamenti) con tassi usurari possono essere annullati, con la conseguenza che non sono più dovuti interessi;

2) il calcolo del tasso di usura si fa sommando tutte le somme addebitate dalla banca e non solo gli interessi pattuiti nel contratto.

Pertanto, se le spese comunque denominate (penali, commissioni, interessi di mora, spese di assicurazione del credito, etc.), sommate al tasso degli interessi, comportano il superamento della soglia dei tassi ufficiali fissati in base alla legge antiusura n.108 del 1996, il contratto è invalido.

Se ciò si verifica, ne derivano due conseguenza di fondamentale importanza:

  • il consumatore non dovrà pagare un solo centesimo a titolo di  interessi
  • tutti gli interessi già pagati dovranno essere restituiti dalla banca (o finanziaria)

Ad esempio, in caso di mutuo (o finanziamento) usurario, se il cliente ha ottenuto a prestito la somma di € 50.000,00, dovrà restituire alla banca solo € 50.000,00.

La restituzione dovrà comunque avvenire rispettando la periodicità prevista dal contratto: il numero delle rate rimane lo stesso e la banca o (finanziaria) dovrà riformulare (o vedersi riformulata) la rata.

Se invece il cliente ha già corrisposto alla banca (o finanziaria) una somma superiore a quella data in prestito, avrà diritto a vedersi restituita l’eccedenza subito ed in un’unica soluzione.

Occorre però tenere presente che queste nuove tutele sono azionabili solo se i contratti di mutuo o finanziamento sono ancora in corso o se non siano estinti da più di 10 anni.

V’è infine un’ultima rilevantissima conseguenza:

  • in caso di mutuo o finanziamento usuraio, il cliente può chiedere l’annullamento del contratto e tentare di bloccare la procedura espropriativa (mobiliare o  immobiliare) eventualmente intrapresa dalla banca (o finanziaria)

  • Per approfondire l'argomento visita il sito del Delitto di Usura http://www.delittodiusura.it

mutui-e-finanziamenti-usurari-1469622832b.html