Delitto di Usura

Movimento Vittime dell'Usura e della Estorsione Bancaria.
Assistenza Informativa, Tecnica e Legale

Contatti telefonici: 342 0504778 - 331 9523745


Tassi usurai e minacce, bancario patteggia: segnalava i correntisti in difficoltà economiche.

esi (Ancona), 10 novembre 2014 - Minacce di morte a un barista di Filottrano e prestiti a imprenditori e semplici cittadini con tassi usurai, fino al tremila percento. Con le accuse di concorso in usura ed estorsione, il gup di Ancona Francesca Zagoreo ha rinviato a giudizio ieri, Lido Bianchi, 79 anni, pensionato di Jesi, e suo genero Maurizio Felicetti, 51 anni, operaio della Fiat Cnh di Jesi ma residente a Filottrano. Sono accusati e dovranno rispondere in giudizio anche di aver minacciato di morte un barista di Filottrano per il rientro da un ingente debito. Ha patteggiato invece la pena di sei mesi di reclusione, solo per il reato di favoreggiamento, Isidoro Orsini, 48enne bancario: avrebbe girato informazioni riservate proprio a Bianchi e Felicetti. In particolare informazioni sulla situazione finanziaria precaria di alcuni correntisti. Il processo si aprirà ad Ancona il 26 marzo. Le indagini e poi l'arresto a giugno del 2013 erano scaturite dall'operazione della Guardia di Finanza di Osimo e Jesi. Bianchi e Felicetti finirono agli arresti domiciliari dopo essere stati ripresi e fotografati dai finanzieri appostati a pochi metri dai luoghi in cui avveniva lo scambio di denaro..

http://www.ilrestodelcarlino.it/ancona/usura-prestiti-tassi-1.390428


tassi-usurai-e-minacce-bancario-patteggia-segnalava-i-correntisti-in-difficolta-economiche-1416071871b.html